Reddito di cittadinanza marchetta del secolo...

Sono iniziate le grandi manovre dei furbi: sono decine di migliaia le persone che stanno cambiando in queste ore in modo fittizio residenza o addirittura separandosi, per adeguarsi al meglio alle condizioni richieste dal decreto sul reddito di cittadinanza.

Il fenomeno avviene nelle grandi città come nelle cittadine di provincia: pensate che nell'insospettabile Savona in due settimane si contano quasi 2000 cambi di residenza.

Ma questa è solo la punta dell'iceberg: 250.000 stranieri si preparano a ricevere l'assegno, tra loro la quasi totalità dei Rom, ovviamente tutti autocertificati nullatenenti.

Peccato - per lui - che abbiano arrestato tre settimane fa a Marsala il tunisino a capo del traffico degli scafisti: dichiarava 8.000 euro di reddito l'anno, era in Italia da undici anni e avrebbe di certo ottenuto il reddito di cittadinanza, se non avessero scoperto la sua attività criminale che gli ha consentito di utilizzare dei prestanome per aprire un cantiere nautico, comprare case e aziende agricole.

A gentiluomini di questo tipo si aggiunge la legione dei falsi poveri: evasori, lavoratori in nero, ecc.

Salvini si sta prendendo una responsabilità enorme approvando una porcheria assolutamente inutile di cui poteva e doveva fare a meno.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna