TAV: l’umiliazione di Salvini

Umiliati da un fessacchiotto come Toninelli è davvero troppo, eppure...

Dopo la visita di Salvini ai cantieri della TAV e le sue dichiarazioni favorevoli al completamento dell’opera, Toninelli, senza alcun preavviso alla Lega, ha consegnato il parere ufficiale di contrarietà del governo a Parigi dichiarando l’opera inutile e costosa sulla base di uno studio scritto da una sgangheratissima brigata di tecnici, capeggiata dall’unico economista no TAV d’Europa, il Prof Ponti.

I contenuti del documento non sono noti, ma nota a tutti è da qualche ora l’ennesima figura di m. fatta da Salvini, messo di fronte al fatto compiuto dai suoi amici e compari sfasciacarrozze dei 5 stelle.

Dopo la disastrosa marchetta del secolo, il reddito di cittadinanza, il blocco della Tav dimostra che la Lega è solo la stampella di una banda di disgraziati, che sta distruggendo quel poco che resta della nostra economia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna