Nel Governo Conte 2

Nel Governo Conte 2 entrano solo scartine della politica e zero personalità di rilievo della societa' civile.

Ma la chicca è Di Maio agli Esteri...

Non ci volevo credere: Di Maio agli esteri !

Ma vi ricordate quando in visita ufficiale a Shangai chiamò il Presidente della Cina Xi Jinping confidenzialmente Ping?

Sì, proprio Ping, come ping pong.

E quando sostenne che Pinochet era stato un dittatore venezuelano?

E quando disse che la Russia era un Paese mediterraneo?

E quando si inventò di sana pianta una "millenaria" tradizione democratica della Francia?

Non voglio discutere le presunte qualità politiche di Di Maio, ma che sia uno stupefacente somaro in storia e geografia mi pare un dato acquisito da tempo.

E questi gli hanno messo in mano le relazioni internazionali del nostro sfortunato Paese.

Senza contare la cifra del "rinnovamento", dove pur di restare ministri si passa dalle politiche del lavoro al ministero degli esteri come nulla fosse.

Nel secondo governo degli scappati di casa il PD, a parte Franceschini, che è fisicamente impossibile tenere lontano dai ministeri, inserisce solo scartine, ovvero figure di non primissimo piano nel partito.

Nessun nome di peso per questo esecutivo, nessun contributo di qualità per i dicasteri chiave.

Nessuna persona seria ci ha voluto mettere la faccia.

Crudele, infine, l'epurazione di Toninelli.

Ci mancheranno le sue gag e tutta la sua involontaria comicità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna