Ex ILVA

Cronache di un disastro annunciato.

Così gli sfasciacarrozze del nostro povero paese hanno costruito una catastrofe sociale e ambientale.

Incapaci, sciocchi, verbosi e, soprattutto, inadeguati: non si può mandare gente come Di Maio a trattare questioni delicate e difficili, con controparti scaltre e voraci, come quelle che hanno negoziato col governo l’accordo sulla ex Ilva.

Ora i nodi vengono al pettine e più risulta evidente come la multinazionale franco-indiana è davvero sul punto di tagliare la corda, più si capisce quanti pasticci del primo e del secondo governo Conte ci hanno trascinato in un pantano.

È incredibile come il governo del popolo, poi governo dei responsabili, sia riuscito in poco più di un anno a collezionare tante figure barbine e miserevoli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna