Maggiore chiarezza sul fondo salva stati

Vorrei essere più chiaro sul problema del cosiddetto fondo salva stati: il nuovo trattato è davvero un testo che minaccia l'interesse italiano a non subire un'immotivata tensione speculativa sul nostro debito sovrano.

E sarebbe bello, una volta tanto, rinunciare alla propaganda e difendere con argomenti concreti il nostro interesse nazionale.

Non servono toni propagandistici e titoli roboanti.

La verità è semplice e sotto gli occhi di tutti.

Il nuovo trattato sul MES contiene rischi irragionevoli per la stabilità del nostro debito.

Sono rischi potenziali, resi però concreti dalla più volte dichiarata volontà della Germania di riconsiderare la ponderazione del rischio relativo alle nostre obbligazioni, che gioco forza significa riconsiderare anche la nostra capacità di sostenere quel debito.

D'altro canto, non si può ignorare che la stessa Germania vorrebbe mettere un tetto ai titoli pubblici detenibili dalle banche.

Le due cose, combinate insieme, possono scatenare un mezzo cataclisma di cui possiamo e vogliamo tutti fare a meno.

È chiaro che Conte e Tria hanno fatto un enorme pasticcio nell’eurogruppo, ma ora, al di là delle dichiarazioni di facciata, mi pare che si stia facendo strada un barlume di consapevolezza che può ancora limitare i danni, fermando la firma del trattato.

Speriamo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna