Governo di emergenza?

Fa bene la Meloni a diffidare.

Mentre si susseguono in maniera un tantino esagerata i bollettini sul numero dei contagiati nel Belpaese, tra le notizie non sanitarie spicca un’indiscrezione che vorrebbe Renzi e Salvini impegnati in una proposta di governissimo nazionale con tutti dentro e fuori solo Conte, che dovrebbe essere sostituito da altro e più ecumenico leader.

Il tutto giustificato da un’emergenza nazionale influenzale ed epidemica.

Insomma un governo sanitario dall’incerta durata, ma, giura Salvini, finalizzato a portarci alle elezioni.

La Meloni ha già espresso le sue perplessità. E fa bene.

Al momento lo scontro interno alla maggioranza rende improbabile comunque la sopravvivenza del governo Conte, il che dovrebbe portare in breve alle elezioni.

Dopo l’orribile pasticcio combinato da Salvini e Di Maio col governo gialloverde non sono affatto sicuro che gli italiani capirebbero un governissimo con tutti dentro e faccio fatica a capire io stesso in che modo un siffatto esecutivo potrebbe davvero mostrare più efficienza per affrontare le varie emergenze che assillano L’Italia.

Se si vuole sul serio votare in due mesi deve semmai accadere il contrario.

Tutti i partiti restano fuori dal governo e votano un esecutivo di scopo con personalità indicate dal Quirinale che ci porti al voto prima dell’estate, risolvendo il nodo della legge elettorale.

Tutto il resto è un pasticcio pericoloso.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna