Dopo Zingaretti, pure Boris Johnson è positivo al coronavirus...

Auguriamo a tutti di guarire, ma non si può negare una vaga parentela tra questo virus e la dea Nemesi, visto che si diverte a colpire quelli che ne hanno pubblicamente smentito la pericolosità.

Dopo il leader del PD, che ancora il 27 febbraio convocava i giovani dem insieme al sindaco Sala prima ai Navigli e poi in pizzeria a Milano, adesso anche Boris Johnson si è beccato l'influenza, dopo averne a lungo sottovalutato l'impatto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna