Eurobond

Se la decisione spettasse al Parlamento europeo, la Merkel sarebbe all'angolo.

Eh si, se il Parlamento europeo dovesse votare oggi, scegliendo tra eurobond e MES, la Merkel non avrebbe grandi speranze di uscirne dignitosamente.

Sono infatti a favore degli eurobond Italia, Francia, Spagna, Estonia, Lituania, Lettonia, Cipro Slovacchia, Portogallo, Grecia, Irlanda, Slovenia, Belgio e Lussemburgo, che in totale eleggono 350 parlamentari pronti a votare trasversalmente la proposta.

Di contro con la Germania sono schierate solo Finlandia, Austria e Olanda, che con Angela Merkel vogliono invece affrontare la crisi utilizzando il fondo salva stati del MES, con le annesse clausole di condizionalità.

Questo secondo schieramento di Paesi somma in Parlamento europeo 158 eletti, ma non tutti seguirebbero le indicazioni del cancelliere tedesco.

Ammesso infatti che non ci fossero defezioni tra i socialdemocratici tedeschi, sono certamente a favore degli eurobond 21 eurodeputati dei Verdi tedeschi e 5 laburisti olandesi.

Il che porta nella migliore delle ipotesi a soli 132 i voti certi per la Merkel.

Né si intravedono spazi di recupero con una chiamata alla solidarietà di gruppo nel PPE, vista la determinazione di Sanchez nella sfida alla Germania.

Certo, rimarrebbero da assegnare i voti delle nazioni che non si sono espresse al Consiglio di Europa e che sommano 197 parlamentari.

La Germania può tentare un recupero su Polonia, Ungheria e Croazia. Molto meno probabile che ci riesca anche con Romania, Bulgaria e Malta.

Impossibile insomma per la Merkel prendere tutti i voti in palio.

Anche, per assurdo, prendendoli tutti, rimarrebbe, seppur di pochissimo, in minoranza.

È chiaro che la decisione non spetta al Parlamento, ma al Consiglio, cioè alla sede in cui le delegazioni dei governi degli Stati membri devono negoziare un accordo.

Ma il Parlamento potrebbe approvare e discutere un atto di indirizzo che avrebbe un significativo peso politico.

Non era mai accaduto prima che la Germania fosse così isolata, il che dimostra che questa epidemia sta cambiando profondamente il paesaggio politico a cui ci eravamo abituati.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna