Il Comune risponde su Castel Romano

Sul Messaggero il Comune risponde su Castel Romano con un'intervista del delegato alla sicurezza.

La Raggi, come previsto, su Castel Romano prende tempo e oggi, tramite il suo delegato alla sicurezza, sul Messaggero annuncia che lo sgombero ci sarà nel 2021 e che adesso, per rispondere alla diffida della Regione, avvieranno le procedure di bonifica.

Per le quali hanno accantonato 500.000 euro.

Peccato che bonificare l'area costi almeno il triplo, senza contare i costi di un nuovo depuratore e del ripristino di una rete fognaria degna di questo nome che invece, procedendo subito allo sgombero, si potrebbero almeno risparmiare.

Non c'è una parola di autocritica nelle dichiarazioni del comune Comune che costituiscono, in questo senso un vero e proprio oltraggio al pudore.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna