Conte si è dimesso

Parla di un terzo governo di salvezza nazionale, ma pensa esclusivamente a un governo di salvezza personale.

A qualunque costo.

Si è dimesso, ma già si agita per il reincarico.

Conte è terrorizzato dall'idea di essere scaricato.

L'uomo che fino a ieri giurava di non voler mai più vedere Renzi, è pronto a un governo con chiunque: renziani, centristi, disertori di Forza Italia, Tabacci, Mastella...

Va tutto bene pur di tornare a Palazzo Chigi.

Ma intanto il perfido Marcucci, capogruppo del PD, ha già dichiarato che non è obbligatorio che sia Conte a guidare il nuovo governo.

Ci aspettano giorni di trattative e di veleni.

Un nuovo pessimo spettacolo davanti a un Paese in difficoltà.

Ma alla fine troveranno una quadra per restare incollati al potere.

Accetto scommesse... e spero di perderle.