Marino vuole investire con la bici la Angelilli

Pochi minuti fa, in Campidoglio, Marino ha avuto una delle sue consuete crisi isteriche da diva del muto, che insorgono quando qualcuno lo contraddice.

Mentre si recava a celebrare i suoi illegalissimi matrimoni gay, é stato fermato da Roberta Angelilli e Jessica de Napoli che gli hanno gentilmente offerto un volantino con il testo dell'articolo 29 della Costituzione.

Immediatamente la scorta dei vigili di Marino ha spinto e strattonato le nostre militanti.

Non pago, il sindaco ha minacciato la Angelilli di investirla con la bicicletta.

Ora, a parte la maleducazione, è chiaro che una minaccia del genere sfida la fisica elementare e rasenta l'autolesionismo. Un ciclista che investe qualcuno si fa male quanto la vittima.

È evidente che il primo cittadino ha una certa insofferenza nei nostri confronti.

Ci dispiace che perda così facilmente il controllo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna