Si dimette o no?

Tutti mi chiedono se Marino si dimette.

La domanda è sbagliata, perchè uno come Marino non si dimette mai.

La domanda giusta è: che cosa farà il PD. La risposta è che lo difenderà.

Loro lo hanno inventato, loro ce l'hanno venduto per buono, loro lo difenderanno fino all'ultimo.

Noi andremo fino in fondo, ma molto, ora, dipende da Roma. Serve uno scatto di orgoglio, una reazione della città.

A Londra, a Parigi, a Berlino nessuno sopporterebbe un Sindaco che tenta di prendere in giro i Carabinieri, i magistrati, i cittadini, la stampa, con una denuncia tarocca di un inesistente complotto.

Tutto per non pagare 640 euro di multe per un automobile senza permesso, certamente guidata da qualcun altro privo di qualsiasi ruolo istituzionale.

Per questo da domani saremo in città tra i commercianti, i tassisti, gli studenti, i dipendenti del comune, nei quartieri più disagiati come tra i residenti del centro storico, a chiedere questo scatto di orgoglio. E siamo certi che ci ascolteranno.

Marino non è uno che si dimette, ma una grande mobilitazione popolare può travolgerlo politicamente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna