Mozione sul decreto salvabanche

Abbiamo perso per soli dieci voti il diritto di discutere la nostra mozione sul decreto salvabanche.

Il PD ha detto ancora no a pene più severe per i banchieri e ai rimborsi per gli obbligazionisti.

10 maledetti voti hanno consentito al PD di non discutere in aula la nostra mozione prima dell'approvazione del decreto salvabanche.

Chiedevamo pene più severe per i banchieri che provocano il fallimento delle loro aziende di credito e un allargamento della platea dei risparmiatori meritevoli di rimborsi.

Volevamo così costringere Gentiloni e Padoan a modificare il decreto in Senato.

Non ce l'abbiamo fatta per soli 7 voti contrari e 3 astensioni.

Resta l'amarezza per l'opportunità perduta e la consapevolezza di aver comunque sfiorato un risultato importante.

Tenteremo ora di modificare comunque il decreto con i nostri emendamenti, ma sappiamo che la risposta sarà l'ennesimo voto di fiducia che blinda il testo della Camera.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna