Continuano ad arrivarmi messaggi di solidarieta' e di stima.

Grazie a tutti, ma noi stiamo combattendo una battaglia d'onore sulle regionali e vogliamo vincerla.

Ripeto a tutti gli amici che continuano a scrivermi che di questa storia del collegio riparleremo dopo le elezioni.

Ora la decisione che abbiamo assunto è quella di rispondere ad una evidente ingiustizia con i fatti e non con le polemiche.

Abbiamo i nostri candidati indipendenti nelle liste regionali di Forza Italia: sono Roberta Angelilli e Francesco Petrocchi a Roma, Daniele Sabatini a Viterbo e Carlo Gagliardi a Frosinone.

I loro voti saranno la nostra risposta a chi ha giocato con i collegi.

Non scrivete a me.

Scrivete ai vostri amici e dite loro che c'è un mondo politico sano e pulito che ha saputo battersi contro banche e poteri forti, contro sindaci ridicoli come Marino, contro il malcostume della gestione renziana della Consip, che oggi è sotto attacco e vuole reagire con stile e dignità, lanciando una grande mobilitazione elettorale intorno ai propri candidati.

E' il momento di ricordarsi chi ha difeso la Polizia locale da una campagna mediatica devastante e basata, come hanno dimostrato i processi, su pochissimi singoli casi di reale assenteismo, chi ha difeso le maestre romane, chi ha smascherato canaglieschi tentativi di criminalizzare i lavoratori dell'Atac, chi ha portato alla luce gli imbrogli del PD e di Tassone a Ostia, chi ha denunciato le morosità del PD per le sedi dell'Ater e del Comune.

E' il momento di non perdere la memoria e di rimboccarsi le maniche, per ribadire che lo spazio politico che abbiamo conquistato in tante oneste battaglie in questi decenni, non verrà mai compresso da un collegio in più o in meno, perché bisogna fare i conti con una comunità umana e politica che è pronta a difenderlo e a proiettarne la crescita nel futuro.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna