Il governo pronto a finanziare le banche

Sotto la spinta della crescita dello spread il governo si dichiara pronto a finanziare le banche che ne dovranno patire le conseguenze.

 La cosa che più mi preoccupa è che tutte le sciocchezze che sta facendo e dicendo questo governo possano alla fine restituire spazi e consensi al PD.

Prima le bugie sul reddito di cittadinanza che doveva essere riservato ai soli italiani e che in realtà finirà nelle tasche di 200 o 300.000 stranieri.

Poi la ritirata spagnola sul no TAP.

Adesso, impauriti dalla bizze dello spread innescate non dai dati reali della nostra economia, ma da otto settimane di inutili spacconate mediatiche di un governo che in realtà non ha alcuna intenzione di uscire dall’Europa e dall’Euro, siamo arrivati alla rottura di un altro tabù: i gialloverdi, per bocca di Salvini, si dichiarano pronti a finanziare le banche che dovessero risultare in crisi proprio a seguito degli effetti della crescita dello spread sui loro patrimoni.

Con incredibile velocità il Movimento 5 Stelle sta scoprendo la distanza che separa la propaganda dalla realtà.

Il guaio, per loro, è che anche i loro elettori lo stanno scoprendo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna