Cento anni dalla vittoria

Cento anni fa mio nonno Vincenzo Augello, come i vostri nonni, tornava dal fronte dopo aver combattuto con le mostrine da sottotenente di fanteria.

Era partito a 19 anni e tornò che ne aveva 22, raccontando, senza mai vittimizzarsi, storie terribili della guerra sul Carso.

In quelle trincee nacque una nazione, un modo di essere, di sentirsi e di diventare italiani.

Basterebbe questo a dare un senso a questo centenario, all’immenso lascito che ci trasmisero i nostri nonni, regalandoci finalmente un'identità nazionale percepita anche dai ceti più popolari.

Buon centenario a tutti gli amici della pagina.

Per noi è festa vera e di popolo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna