Seconda interrogazione sui vigili al Ministro Madia

Interrogazione a risposta scritta.

Il sottoscritto Senatore, premesso che:

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Senatore, chiede al Ministro della Funzione pubblica se ritenga, alla luce delle considerazioni richiamate in premessa, di chiedere agli ispettori ministeriali di valutare con grande attenzione tutte le decisioni assunte dai massimi dirigenti della Polizia locale di Roma Capitale, approfondendo le reali responsabilità di ciascuno di loro rispetto alla straordinaria confusione che ha costantemente caratterizzato tutta questa vicenda fin dal suo rumoroso debutto sulla stampa nazionale. Chiede inoltre di sapere se gli ispettori abbiano segnalato al Sindaco di Roma e ai suoi dirigenti l'impossibilità di continuare all'infinito ad evocare nuove liste di destinatari di provvedimenti, essendo ormai decorsi i termini di immediatezza richiesti dalla legge, dal contratto e dalla giurisprudenza consolidata. Chiede, infine, se il Ministro ritenga di invitare gli ispettori ad acquisire le testimonianze dei vigili in pensione, infortunati, sospesi o trasferiti in altre sedi, richiamati illegittimamente in servizio tramite sms la notte del 31, le cui generalità sono ora facilmente identificabili grazie agli articoli apparsi sulla stampa dopo la prima interrogazione.

Roma, 19 Gennaio 2015

Andrea Augello